18 aprile 1948. L’«anomalia» italiana

Le elezioni politiche del 18 aprile 1948 segnarono chiaramente «la volontà del Paese di appartenere alla civiltà occidentale e cristiana e il suo rifiuto del socialcomunismo espresso dal Fronte popolare» (p. 7). L’Istituto Storico dell’Insorgenza e per l’Identità Nazionale (Isiin), l’Istituto di Storia Moderna e Contemporanea dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi milanese hanno ricordato l’evento in un convegno che si è svolto a Milano il 3 e il 4 dicembre del 2004.

Sentinelle contestate a Bergamo. Oltre a non poter parlare, non si può più nemmeno stare in silenzio?

Articolo di Emanuele Boffi pubblicato su “Tempi.it” lunedì 11 novembre 2013. Oltre a non poter parlare, non si può più nemmeno stare in silenzio? È la domanda che si fanno le Sentinelle in piedi dopo la contestazione subita da un gruppo Lgtb a Bergamo dove sabato è stata organizzata una veglia. Le sentinelle, che avevano preventivamente avvisato la questura…

Casi Cerrelli bis e Faà di Bruno. In pericolo la libertà religiosa, non possiamo tacere

Comunicato di Massimo Introvigne sul caso Cerrelli. Roma, 1-11-2013 (l.c.). Il giurista Giancarlo Cerrelli, specialista del tema dell’omofobia e critico sulla legge in discussione in Parlamento, vice-presidente dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani, è stato prima invitato e poi escluso dalla trasmissione “Domenica In” in programma per il 2 novembre, dove si parlerà appunto di omofobia. Sul…