Ritornare comunità. Il primo discorso di S. Ambrogio di mons. Delpini

“Dentro la tensione che esaspera la città (…) si intromette l’uomo dell’istituzione, prende la parola un funzionario, custode dell’ordine pubblico. L’uomo dell’istituzione si chiama Aurelio Ambrogio”. Il governatore della provincia romana di Emilia e Liguria nel 374 era solo un catecumeno, tuttavia il modo profondamente etico con il quale svolgeva il suo compito per conto…

Un sinodo minore per l’Ecclesia ex gentibus.

I mosaici che ricoprono l’arco trionfale, ovvero l’arco che delimita il catino absidale, della basilica di S. Maria Maggiore in Roma mostrano ai lati due figure che rappresentano i popoli confluiti nella Chiesa: da una parte si legge Ecclesia ex circumcisione, e sono gli ebrei convertiti; dall’altra Ecclesia ex gentibus, indicando quella porzione di Chiesa proveniente da…

Dopo gli Armeni, in Duomo gli Ucraini. Per non dimenticare i crimini comunisti.

Se già il card. Angelo Scola, il 24 aprile 2015, aveva combattuto la congiura del silenzio che soffoca i cristiani perseguitati in terra d’Islam presiedendo personalmente in Duomo la funzione ecumenica commemorativa dei 100 anni del genocidio armeno (1915), in questo 2017, nel quale ricorre il centesimo anniversario sia di Fatima che della Rivoluzione bolscevica,…

Profeti contro la deriva antropologica.

“Profezia” e “università cattolica” sono espressioni che sembra strano accostare l’una all’altra, ma, secondo mons. Mario Delpini, è un rapporto essenziale di fronte alle sfide antropologiche contemporanee. Esattamente come affermato nei confronti della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, l’arcivescovo di Milano si aspetta dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, di cui l’8 novembre inaugura l’anno accademico, un…