Missionari con gioia.

I giornalisti presenti in sala il 7 luglio sono certamente rimasti colpiti dalle dichiarazioni di umiltà del nuovo arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, che, in presenza del card. Angelo Scola, ha scherzosamente sottolineato la sua “impreparazione congenita” al ministero assegnatogli. “Tutti gli arcivescovi di Milano hanno nomi solenni: Angelo, Dionigi, Carlo Maria, Giovanni, Alfredo Ildefonso. Mario che nome è?”.

Il funerale ai tempi della cremazione "facile".

In attesa di conoscere il nome del nuovo arcivescovo, il clero discute del direttorio diocesano che, dal 23 giugno (ma pubblicato una settimana dopo), regola la celebrazione delle esequie. Esso tocca infatti direttamente un problema che si sta evidenziando in tutte le parrocchie ambrosiane, la crescita esponenziale delle cremazioni, spesso giustificate con ragioni economiche o con motivazioni di spazio.